Il Naturopata

A volte, ad un certo punto della propria vita, si decide, e diviene prioritario, di occuparsi di se stessi e della propria salute per arrivare ad esserne responsabili. I traumi, i dolori non vengono considerati come semplici accadimenti ma come segnali che il nostro corpo ci invia per comunicarci che qualcosa non va. Ed è così che cominciamo a chiederci se sono i nostri comportamenti, il nostro stile di vita che va corretto. E’ come se ad un certo punto ci svegliassimo dal torpore in cui siamo vissuti fino a quel momento. A questo punto interviene la naturopatia che ci aiuta a ritrovare il nostro sentire e ad accordarci con la nostra natura più profonda.

Il naturopata, Operatore Bionaturale del Benessere, dopo un attento colloquio con cui indaga sull’insorgenza del malessere, ci consiglia l’uso di strumenti più adatti per aiutarci a ritornare il equilibrio psico-fisico e a raggiungere uno stato di salute ottimale, sempre nella considerazione dell’unicità della nostra persona. I sintomi di malessere vengono considerati nella loro globalità CORPO MENTE e mai disgiunti l’uno dall’altro. L’attività di sostegno del naturopata attiva la capacità di auto guarigione insiti in ognuno di noi.

Il naturopata agisce anche sulla prevenzione, consigliando stili di vita e alimentari, rimedi fitoterapici e floriterapici, aromaterapia, tecniche di rilassamento e di respirazione, meditazioni, QI GONG e pratiche idroterapiche. Applica la riflessologia plantare.

Non è un operatore medico e pertanto non prescrive farmaci e non rilascia ricette e non interferisce sui rimedi dati dai medici e, in ogni caso, i consigli del naturopata non sostituiscono le forme di terapia medica e psicologica.

L'autrice del sito declina quindi ogni responsabilità su chiunque decida di trascurare o sottovalutare gli ambiti di pertinenza medica. Le tecniche esposte in questo sito vogliono essere di sostegno per la crescita individuale e collettiva in ambito energetico e spirituale e come supporto alla medicina tradizionale. Ogni singola persona ha il diritto di decidere come curarsi, anche scegliendo il solo utilizzo della medicina alternativa, con consapevolezza e totale responsabilità di se stessi.